La storia

Le batterie di Siknäs 1- 4

Generalità

La struttura presente sulla penisola di Siknäs fu costruita allo scopo di difendere il porto naturale di Töre, il più profondo della Svezia settentrionale. Inoltre aveva la funzione di rallentare un’eventuale avanzata nemica verso Boden sulla strada statale 13 (autostrada E4). Tra le circa 3000 strutture che costituivano la linea difensiva di Kalix, la presente fortificazione era la maggiore per ampiezza e modernità.

La storia

Le quattro batterie di Siknäs furono costruite tra il 1953 e il 1960 sulla penisola di Siknäs a 62-67 metri sopra il livello del mare. Furono destinate ai reparti dell’Artiglieria Costiera come una delle tante misure precauzionali adottate dalla Svezia durante il periodo della Guerra Fredda. Vi erano stazionati 322 uomini e ogni batteria era equipaggiata con una torretta binata calibro 15,2 cm, tutte e quattro provenienti dalla corazzata Fylgia. Durante gli anni ’60 l’utilizzo della struttura venne trasferito all’Esercito e divenne la fortificazione più meridionale della linea difensiva di Kalix.

La corazzata Fylgia, le cui 4 torrette binate calibro 15,2 cm costituirono l’armamneto della batteria di Siknäs.

Ogni postazione è costruita in cemento armato, con tre o quattro piani, e poggia su molle, senza in alcun modo toccare la parete rocciosa, e ciò per attenuare un’eventuale onda d’urto all’interno della collina. Oltre alla centrale operativa, al dispositivo di sollevamento (gambo) e al deposito munizioni, ogni batteria disponeva di una cucina/ mensa, servizi igienici e docce. Erano inoltre presenti un generatore di elettricità e un pozzo per l’acqua potabile. Le postazioni erano dotate di protezione contro armi atomiche, biologiche e chimiche. L’ultima esercitazione militare cui prese parte la struttura ebbe luogo nel 1990, successivamente le batterie smisero di far parte dell’organizzazione militare: le torrette 3 e 4 nel 1992 e le torrette 1 e 2 nel 1998. L’Autorità Svedese per la Fortificazione (FORTV) iniziò lo smantellamento delle torrette 3 e 4 nel 1999, completato il 04.12.2003. Il terreno fu livellato e ripristinato. Nel 2005 la FORTV presentò richiesta al Consiglio Nazionale Svedese dei Beni Culturali affinché le torrette 1 e 2 fossero dichiarate monumento nazionale. Nel 2008, tuttavia, per motivi in parte economici, il Governo decise di non attuare la preservazione delle postazioni 1 e 2 di Siknäs.

Nel 2009 la torretta 1 fu trasferita ad un nuovo proprietario, mentre la torretta 2 fu sigillata. Avendo consultato il Dipartimento Culturale e ottenutone da esso il consenso, il nuovo proprietario prese in gestione la postazione ad uso museale, con il supporto dei Musei Nazionali di Storia Militare tramite l’Ente Svedese per il Patrimonio Militare (SMHA). La FORTV restaurò l’interno della torretta 1 tra il 2011 e il 2012 e nell’autunno del 2013 il “Gruppo Proprietari Batteria di Siknäs” comprò la postazione. L’Associazione senza fini di lucro Siknäsfortet dispose della struttura su autorizzazione del “Gruppo Proprietari”. Nella primavera del 2014 l’Associazione restaurò ed equipaggiò la torretta 1. La postazione, inclusa nell’SMHA, fu aperta al pubblico il 01.07.2014. Nell’autunno dello stesso anno il “Gruppo Proprietari” Batteria di Siknäs donò le proprie quote per la costituzione della Fondazione Siknäsfortet. Tutte le attività continuano oggi a essere gestite dall’Associazione Siknäsfortet, che dispone della postazione su accordo con la Fondazione.

Ulteriori sistemi difensivi

Periodicamente presso le batterie erano stazionati cannoni antiaerei da 20 e 40 mm. Unità reclutate a livello locale e un gruppo di Riservisti erano responsabili della difesa del sito, usufruendo delle trincee, rifugi e passaggi sotteranei ottenuti deflagrando cariche esplosive nel sotosuolo della collina.

  • Issuing of orders JS March 66 Vittangi
    Odergivning JS mars 66 Vittangi LSj
  • Skiing march. VI. Military area winter exercise Råneå 1962
    Skidmarsch, VI. Milo vinterfältövn Råneå, P 5, LSj mars 1962
  • Skidtolkning efter traktor i närbelägna Råneå 1962. Foto: Försvarsmakten
    Skidtolkning efter traktor i närbelägna Råneå 1962. Foto: Försvarsmakten